Mettere ordine al balcone alla fine dell’inverno

Ormai ci troviamo in un periodo dell’anno dove i primi raggi di sole iniziano a diventare più caldi. La primavera è alle porte e arriva anche il momento di dare una bella sistemata a vasi e piante sul nostro malandato balcone. Vento e pioggia hanno spazzato via, nella maggior parte dei casi, tutto il buono che si era prodotto la scorsa primavera, ma non c’è da preoccuparsi. Ecco cosa fare in questo periodo di fine inverno, per donare nuova luce al balcone di casa. La prima cosa da fare, probabilmente, è una bella “potata” alle piante. D’inverno, con il freddo e la pioggia, spesso si lasciano crescere le piante a loro piacimento. Questo non è certo un male, ma se si desidera dare maggiore ordine al balcone, le piante devono adattarsi agli spazi che si hanno a disposizione. Se non ci avete già pensato in autunno, questa è la vostra ultima occasione per potare anche quelle piante che ne hanno estremo bisogno (le rose, per esempio). Rimuovete le parti poco rigogliose e secche, in questo modo favorirete il germogliare di nuovi fiori e rami.

È ora di cambiare i vasi

Alcune tipologie di piante, dopo l’inverno e le piogge incessanti, hanno la necessità di essere rinvasate per svilupparsi e crescere meglio. A dire la verità, la rinvasatura andrebbe fatta in autunno o alla fine dell’inverno, in modo che la pianta possa riprendere a fiorire già a pieno ritmo in primavera. Tuttavia, se siete in ritardo sulla tabella di marcia, questa potrebbe essere la vostra ultima occasione. In caso contrario, incrociate le dita. Se desiderate utilizzare vasi già impiegati nel corso degli anni, ricordatevi di pulirli e disinfettarli. Questo eviterà la propagazione di parassiti e muffe, che potrebbero danneggiare le piante. Questo è anche il periodo dell’anno in cui si vendono più fertilizzanti. Durante la stagione fredda, le piante hanno bisogno di meno acqua, perché è madre natura, nella maggior parte dei casi, ad occuparsi dell’innaffiamento. Tuttavia, con l’arrivo della bella stagione, è necessario ricordarsi di annaffiare nuovamente le piante, sia da interno che da esterno. Oltre all’acqua, è bene utilizzare anche un po’ di fertilizzante, che promuove la nascita di nuove foglie e fiori. Attenzione però, per ogni pianta c’è un tipo di fertilizzante, per cui è preferibile farsi consigliare da un esperto.

Lavori al balcone

Se ne possiedete uno, è arrivato anche il momento di verificare il corretto funzionamento dell’impianto di irrigazione. Inoltre, in attesa del rinvaso di primavera, è utile iniziare ad acquistare tutto il necessario, come vasi, fertilizzante, terriccio e sottovasi. In questo modo potrete affrontare la spesa un po’ per volta. Per chi ha allestito piccoli ripari o una mini serra per le piante che mal digeriscono la stagione invernale, è arrivato il momento di metterle via. Infine, le piante migliori per decorare il tuo balcone a fine inverno, sono le viole del pensiero, le primule, l’erica e tutte le bulbose, che proprio in questo periodo fioriscono e donano un colore meraviglioso ad ogni balcone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *